Disabilità, un successo l'incontro organizzato da "I figli della luna"

Un convegno in cui non ci si è parlati addosso, ma dove si sono date risposte ed indicazioni precise ed utili per tutti coloro che in qualche modo vengono in contatto con una qualsiasi formà di disabilità.

E' questo il primo, importante successo della neonata cooperativa "I fligli della luna" che si è presentata alla città riunendo atrorno al tavolo due dei massimi esperti internazionali di riabilitazione pediatrica e di comunicazione alternativa in soggetti disabili. Straordinaria la partecipazione, soprattutto da un punto di vista umaro e morale, dell'attore Flavio Insima, il quale ha confer- mato
non solo le sue innegabili doti di interprete e intrattenitore, ma ha mostrato una sensibilità e vicinanza all'evento fuori dal comune. A far comprendere
il senso dell'iniziativa, molto più delle parole è stato un filmato che condensa i passaggi salienti delfilm I figli della Luna che racconta la storia del fisico Fulvio Frisone, impossibilitato a parlare, ma che grazie alla tenacia di sua madre, trova la strada per comunicare con il mondo. Ed il messaggro è proprio questo: esiste un modo di comunicare per tutti, bisogna solo individuarlo.

Iluminanti le relazioni del Prof. Giorgio Albertini, Neurologo. Direttore del Dipartimento Riabilitazione pediatrica "San Raffaele Pisana" Roma, che ha sottolineato l'importanza della formazione dei genitori, che devono essere aiutati a capire il percorso migliore da seguire per il proprio figlio, per ridurre dove è possibile, alcuni aspetti invalidanti della disabilità.

Da lui la proposta al comune di Rossano di censimento dei disabili e dei loro bisogni, per predisporre progetti mirati. La Dottoressa Mara Sartori, esperta in Tecnologie e Metodologie per la disabilità, Comunicazione Aumentativa Alternativa di Padova, ha spiegato che l'obiettivo del proprio lavoro è quello di una comunicazione possibile perchè non è detto che chi non parla non comunica, ma bisogna partire dalle potenzialità che ci sono, utilizzando ad esempio il mezzo dei comunicatori, che sfruttano le abilità che ci sono, anche minime.

Vibrante l'intervento di Katia Stancato Presidente di Confcooperative che nello specificare che l'obiettivo delle Cooperative è quello di lavorare per il bene comune e contribuire a migliorare la società, nel rivolgersi al mondo delle istituzioni, ha chiaramente specificato che al di là delle congiunture economiche sfavorevoli ognuno di noi vuole essere orgoglioso dei proprio governanti che non possono tagliare i fondi per il sociale in tal senso ha invitato tutti a manifestare il proprio no al taglio del 5 per mille previsto in Finanziaria.

All'appuntamento erano presenti il Sindaco, l'Assessore Caliò, l'Assessore Provinciale Graziano, mentre hanno mandato il loro saluto Scopelliti, Caputo e l'Arcivescovo. (a.r.)

Gazzetta del Sud

29 Novembre 2010

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. Usando il nostro servizio web accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Leggila qui.